Lavorare per obiettivi, ridurre gli spostamenti, gestire il proprio tempo: aumentano le aziende che adottano lo smart working anche nel post lockdown. E si amplia l’offerta di strumenti a disposizione dei lavoratori: come la scrivania digitale made in Italy che punta sulla sicurezza della crittografia militare. 

Soluzioni per la gestione efficace dello smart working arrivano anche dall’Italia: è stata infatti LiveBox– una società romana- a mettere a punto e lanciare vDesk, la prima scrivania digitale personalizzabile e completamente in italiano, che si compone di nove moduli per una organizzazione a 360 gradi dell’attività lavorativa. 

Inoltre, per garantire la sicurezza delle informazioni e dei documenti trasmessi e salvati- uno dei problemi maggiori legati allo smart working- vDesk implementa alcuni standard di connessione e cifratura, oltre a un sistema di autenticazione a due fattori.Nello specifico, lo standard TLS, un protocollo sicuro utilizzato da Https, protegge tutte le connessioni tra server e client, ed è attivo su tutti i moduli della suite vDesk. Lo standard utilizzato per la crittografia sul server è quello militare AES- 256. 

In questo modo, vDesk soddisfa l’esigenza di lavorare in modalità “everywhere & everytime” sia in azienda sia fuori, su tutti i dispositivi aziendali, grazie a processi fluidi di interazione tra persone e team.